L'originale EVO Yacht WA

Pronto al varo il nuovo EVO Yacht WA. Prima mondiale al Salone di Cannes

di Sergio Troise
  • condividi l'articolo
  • 1

NAPOLI - Quando fu presentato il primo esemplare di EVO Yacht – era l’ottobre 2015 – s’intuì subito che il giovane cantiere napoletano avrebbe battuto rotte nuove, tutte da scoprire. Design e contenuti firmati da Valerio Rivellini rivelavano un’ansia d’innovazione platealmente manifestata dall’originalità delle murate apribili, della poppa scomponibile, del pozzetto modulabile in varie configurazioni, del sottocoperta insolito nella conformazione e negli arredi. Una barca di rottura, ecco che cosa era, ed è tuttora, l’open sportivo EVO 43. Dopo due anni spesi tra Europa e Usa alla conquista di mercati aperti all’anticonformismo, arriva ora un’altra novità.

E’ l’EVO Yacht WA, ovvero Walk Around, in pratica la versione con postazione di guida centrale dell’originale open di 13 metri. Già definita in tutti i dettagli, l’imbarcazione sarà presentata in prima mondiale al salone di Cannes in programma dal 12 al 17 settembre. Nell’occasione, EVO Yacht presenterà anche un Evo 43’ Enchanted Blue in versione HT, cioè con il T-top full carbon di ultima generazione, e una versione aggiornata dell’EVO 43 corredata da tendalino Bimini in stile coupé e verniciata nella inedita colorazione Light Grey.

La nuova imbarcazione con console di guida al centro condivide con il precedente modello Evo 43’ lo stesso concept minimalista di design, rimanendo fedele al concetto di forma&funzione, con le originali sponde laterali a poppa denominate “XTension” che hanno reso celebre il day cruiser nato nel 2015.

In base alle anticipazioni fornite dal cantiere, la novità più caratterizzante di questo secondo 13 metri sarà rappresentata dalla possibilità di muoversi agevolmente tra la beach area di poppa e l’estrema prua della barca, camminando intorno alla console di guida. Tutte le operazioni a bordo saranno facilitate inoltre dalla domotica di ultima generazione che permette di governare l’imbarcazione con un iPad gestendo tutti i parametri per la navigazione e le diverse funzioni di base dello yacht.

Nella progettazione di Evo WA non è venuta meno l’attenzione dedicata alle prestazioni: le motorizzazioni Volvo Penta IPS 600 (2x435 hp) unite alla carena a V profonda con angolo deadrise di 18°, dovrebbero permettere all’imbarcazione di toccare la velocità massima di 38 nodi e una velocità di crociera di 30 nodi. Ancora non comunicati i prezzi, ma la base di partenza sono gli oltre 600.000 euro dell’EVO 43 di prima generazione.
 

 

  • condividi l'articolo
  • 1
Domenica 16 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 19-07-2017 00:55 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti