Il taglio del nastro del primo Base ALD di Andrea Badolati (a destra) ad di ALD automotive e Francesco Venturini, direttore divisione Global E-Solutions di Enel

Base Ald, insieme ad Enel il noleggio cambia rotta giocando la carta della mobilità elettrica

di Giampiero Bottino
  • condividi l'articolo

MONZA - Un'alleanza che guarda al futuro. È questo il succo del recente accordo siglato da Enel e Ald automotive che ha portato alla nascita di Base Ald, un'innovativa famiglia di “experience point” ideati dalla società di noleggio a lungo termine inquadrata nel colosso francese Société Générale e dedicati ai servizi e ai prodotti di mobilità.

Appena inaugurata a Monza, il primo Base Ald organizzato assieme a Enel offre ai visitatori la possibilità di prendere contatto con le soluzioni di mobilità elettrica attualmente disponibili, presentate in un'apposita area riservata all'esposizione sia dei veicoli a batterie, sia delle relative infrastrutture di ricarica.

Un'attenzione particolare è ovviamente dedicata alle soluzioni che hanno consentito ad Ald di conquistare un ruolo di primo piano in un settore di grandi prospettive che però in Italia fatica a decollare anche per la mancanza di incentivi pubblici che invece altri Paesi elargiscono generosamente. Le proposte in materia di Ald si chiamano E-Go Ricaricar, E-Go Car Sharing ed E-Go Noleggio a Lungo Termine e ciascuna con la propria specificità provvedono a combinare la guida dell'auto elettrica con la disponibilità delle stazioni di ricarica allestite dall'Enel.

Per tutto giugno ai visitatori dei Base Ald è offerta l'opportunità di mettersi al volante di vetture elettriche “griffate” dai alcuni brand particolarmente impegnati su questo fronte, dall'americana Tesla, autentico fenomeno imprenditoriale che in California produce esclusivamente vetture a batteria di alta gamma, alla Bmw che ha creato addirittura il sub-brand “i” nel quale concentrare i modelli a emissioni zero, per non parlare dei veicoli elettrici del gruppo Psa (Peugeot-Citroën-DS) e di Nissan-Renault, l'Alleanza franco-nipponica che oggi vanta nei propri listini il maggior numero di proposte a batterie.

La struttura inaugurata a Monza è solo il primo passo di un intenso programma che tra la fine di quest'anno e l'inizio del prossimo prevede l'apertura di altri centri in modo da garantire una copertura capillare del territorio. «Questo primo punto fisico con al suo interno tutta la nostra eccellenza e capacità di innovare – dice Andrea Badolati, amministratore delegato di Ald Automotive Italia – consentirà a un pubblico sempre più ampio e trasversale di conoscere, costruire, scegliere e vivere la propria esperienza di mobilità firmata Ald. Questo ambizioso progetto è l’ulteriore segnale della nostra volontà di disegnare nuovi confini per il mercato della mobilità».
 

 

  • condividi l'articolo
Giovedì 15 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 16-06-2017 11:13 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti