Le magie di Countryman: anche la piccola Mini ora è un vero Sport utility

di Sergio Troise
BOLOGNA - Il ricordo della piccola Mini di Alec Issigonis si fa sempre più lontano, fin quasi a scomparire. Anni fa BMW ha rilevato e rilanciato alla grande Mini e nel 2010 è arrivata la rivoluzionaria Countryman, primo, inatteso e imprevedibile Suv/Crossover del marchio inglese di proprietà tedesca. Ne sono state vendute oltre 540.000 unità (65.000 in Italia, primo mercato europeo). Un successo da cavalcare. E oggi, infatti, ecco l’evoluzione di quel concetto: ancora più grande, più comoda, più spaziosa, più versatile, è arrivata la nuova Countryman.
 
 

Il nuovo Suv/crossover non è un restyling del primo, ma è un’auto riprogettata da zero, anche se nasce sul pianale della BMW Serie 2 Active Tourer, con cui condivide l’asse anteriore MacPherson e il sistema multilink al posteriore. Fatta salva la continuità stilistica, rispetto alla prima Countryman l’auto è più lunga di 20 cm, per un totale di 4,30 metri; cresciuti anche il passo (+7,5 cm) e la larghezza (1,82). I posti sono cinque, veri e comodi; il vano bagagli è modulabile da 450 a 1.390 litri (220 più del modello uscente).

Certo, grande e grossa com’è diventata (il peso oscilla tra 1.440 e 1.660 kg), la Countryman ha perso un po’ di quel go kart feeling che ha scritto la storia del brand. Però il progetto non ha trascurato gli aspetti ludici legati all’uso di una Mini, e proprio per questo nel pacchetto degli optional è previsto (solo per le ALL4) il Country Timer, singolare strumento in grado di misurare proprio il divertimento di guida. A disposizione di chi sta al volante anche la possibilità di scegliere tra le modalità normale, sportiva o green, attraverso un sistema che influisce su acceleratore, sterzo, cambio, sound e altro. Non manca il DSC (Dynamic Stability Control).
 


Finiture ed equipaggiamenti sono di gran pregio, con alcune chicche come il Picnic Bench, un cuscino estraibile che spunta dal bagagliaio consentendo di sedersi, ovviamente con l’auto ferma, per operazioni come l’infilarsi un paio di scarponi da neve. Sulla plancia, invece, si fa notare il tipico strumento circolare ereditato dalle Mini anni 60, ma qui viene utilizzato per la prima volta con display touchscreen, porta d’accesso a tutte le funzioni. Inutile dire che non mancano dispositivi come l’avvisatore di cambio accidentale di corsia, controllo dell’angolo cieco e dei limiti di velocità, frenata automatica antitamponamento, fari (a Led) intelligenti, park assist.

La nuova Countryman è disponibile con due motori a benzina (a 3 e 4 cilindri) e due diesel, entrambi della famiglia TwinPower Turbo, con potenze comprese tra 136 e 192 cv, abbinati a cambi manuali o automatici a 6/8 marce e con la possibilità di scegliere tra trazione anteriore e ALL4. A breve arriveranno anche una supersportiva versione John Cooper Works da 231 cv e una superecologica ibrida plug-in con motore 3 cilindri benzina 1.5 da 136 cv abbinato ad un elettrico da 88 cv. Con ogni probabilità la più richiesta in Italia sarà la Cooper D con motore 2.0 da 150 cv, al momento il più parsimonioso del lotto, con consumi dichiarati di 4,3-4,5 litri/100 km ed emissioni di 113-118 gr/km. Prezzi da 27.450 a 37.350 euro.
 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Martedì 4 Aprile 2017, 13:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Fiat Chrysler archivia un trimestre da record e il titolo vola in borsa riportando in territorio positivo (+0,15%) l’intero indice di Piazza Affari. Le contrattazioni delle azioni del gruppo...
Ford Mustang è la sportiva più venduta al mondo, oltre 150.000 esemplari venduti nel 2016
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
MODERNISSIMA
La linea di produzione della Alfa stelvio nella fabbrica di cassino
CASSINO - Auto premium possono solo nascere in una fabbrica premium. Oppure, dimmi da dove vieni e...
LA RIVOLUZIONE
Le retromarce, l'inversione di marcia, i posteggi e le uscite dalle aree di parcheggio, ma...
L'EVENTO
Una vecchia monoposto di Formula E transita a Roma con sullo sfondo il Colosseo
ROMA - Alla fine l'ok è finalmente arrivato. L’Aula Giulio Cesare dà il suo...
LA PRESENTAZIONE
La locandina della 40^ edizione della Dakar
PARIGI – La Dakar celebra la 40° edizione, la decima in Sudamerica, tornando in...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 IL GAZZETTINO - C.F. 00744300286 - P.IVA 02742610278