La Subaru Forester e-Boxer

Subaru Forester e-Boxer, alla scoperta del crossover ibrido a trazione integrale

  • condividi l'articolo

MILANO - Sarà perché tutte le sue auto, a iniziare dalla Leone del 1972, si sono distinte per l'efficace trazione integrale che le rendeva (e le rende) capaci di andare davvero dappertutto. Sarà perché generazione di ingegneri e tecnici hanno sempre cercato di conciliare una robustezza oggi rara anche nei marchi premium con soluzioni costruttive d'eccellenza e una dinamica di marcia 100% sportiva. Una cosa è certa: alla Subaru non è mai piaciuto percorrere strade già battute da altri, così da fare diventare l'essere 'fuori dall'ordinario' una delle cifre più importanti del brand. Il nuovo crossover Forester e-Boxer, il primo ibrido della Casa delle Pleiadi, ne è un perfetto esempio: fin dall'inizio della sua lunga carriera nel 1997 - quella attuale è la quinta generazione - tecnici e designer Subaru si sono impegnati affinché Forester fosse (ben in anticipo rispetto a molti altri marchi) una vettura che rispondesse a due concetti quali 'go anywhere and be used for anything', cioè capace di andare dovunque e da poter essere usata per qualsiasi cosa. Nuovo Forester resta fedele ai valori di versatilità, guidabilità in off-road e robustezza tipici dei suv Subaru, ma aggiunge ora - anche grazie alla inedita piattaforma SGP (Subaru Global Platform) - molte innovazioni sul piano del confort, dell'abitabilità e delle prestazioni rispettose dell'ambiente. 

Disegnato nel rispetto del look del modello precedente Forester è ora più slanciato, più dinamico, più comodo e silenzioso e - in generale - più dinamico. A bordo, come è stato possibile valutare nell'articolato test fra Vicenza e la zona del Brenta, con divagazioni off-road (anche molto impegnative) nelle Prealpi, guidatore e passeggeri godono di nuovi spazi, merito anche del passo che è aumentato di 29 mm, andando soprattutto a favorire chi siede dietro.

Malgrado l'aumento del passo e delle dimensioni generali della vettura il raggio di sterzata di Forester e-Bboxer è rimasto di 5,4 m garantendo così la stessa tipica maneggevolezza di tutte le Subaru e in particolare della serie precedente.

Migiorano anche le dotazioni di sicurezza e assistenza al guidatore, con una evoluzione del sistema EyeSight, davvero efficace grazie alla visione 'stereo' attraverso le telecamere. La riprogettazione dell'intero corpo vettura ha permesso anche di ottimizzare il vano bagagli, che ha un accesso più ampio, un volume utile superiore di 4 litri e usufruisce di un sistema automatico di apertura e chiusura del portello più rapido e davvero funzionale.

Ma la vera novità di Forester e-Boxer sta sotto al cofano anteriore, ed è sintetizzata dalla lettera 'e' inserita nella denominazione. Per la sua prima auto ibrida Subaru ha scelto il suo motore benzina FB20, opportunamente modificato per essere impiegato in combinazione con la sezione elettrificata. Si tratta di 2 litri ad iniezione diretta aspirato, che è conforme alla normativa Euro 6d-Temp, e che eroga 150 Cv con una coppia massima di 194 Nm a 4000 giri. L'unità elettrica - collocata in posizione longitudinale all'interno della scatola del cambio Hybrid Lineartronic per non alterare la celebre 'simmetria' - è costituita da un motore trifase sincrono a magneti permanenti che eroga una potenza di 12,3 kW (corrispondenti a 16.7 Cv) ed una coppia di 65 Nm.

Lo alimentano batterie agli ioni di litio da 13,5 kW (alloggiate nel bagagliaio) che consente a Forester e-Boxer di muoversi secondo la tipologia EV driving (solo elettrica, con attivazione automatica da parte del sistema di gestione, ma anche Motor Assist driving (motore termico + motore elettrico) ed Engine driving. In questo caso funziona il solo motore termico che provvede, oltre che alla trazione dell'auto, anche alla ricarica delle batterie. Il risultato finale è una elevata efficienza in termini di consumi di carburante (-11% rispetto all'analogo benzina) e di emissioni. In fase di rallentamento, e ancora di più quando si preme sul freno, l'energia cinetica della vettura si combina alla frenata rigenerativa e il motore elettrico diventa generatore di corrente ricaricando delle batterie. Forester e-Boxer viene commercializzata nei tre allestimenti Free, Style e Premium con prezzi che partono da 35.500 euro.

  • condividi l'articolo
Venerdì 29 Novembre 2019 - Ultimo aggiornamento: 02-12-2019 10:55 | © RIPRODUZIONE RISERVATA