Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci in sella alla nuova Ducati per il mondiale MotoGP 2019

MotoGP, ecco la Ducati 2019. Dovizioso:«Lotteremo per il titolo». Petrucci: «Qui per tanti anni»

  • condividi l'articolo
MOTORSPORT

NEUCHATEL - Una moto pronta «per vincere». Andrea Dovizioso scommette sulla nuova Ducati, presentata oggi a Neuchatel, primo team della MotoGP a inaugurare la stagione 2019. «L’anno scorso è stato un anno importante per Ducati in MotoGP, siamo cresciuti ulteriormente e i risultati si sono visti - ha esordito la “mente” della casa di Borgo Panigale, Luigi Dall’Igna, con il Team Manager, Davide Tardozzi, durante la presentazione in diretta streaming -, perché siamo stati molto competitivi, riuscendo ad essere anche protagonisti su circuiti in cui storicamente eravamo stati in difficoltà. Come numeri e podi raggiunti ci siamo migliorati rispetto al 2017, e abbiamo vinto anche con più piloti. Una stagione molto positiva».
 

 

Che Andrea Dovizioso, due volte di fila alle spalle di Marq Marquez, intende rendere quest’anno ancora migliore. «Quest’anno la Ducati è più bella del solito e sono contento di vedere tutto questo rosso. Sarà molto dura vincere, ma negli ultimi anni abbiamo chiuso al 2/o posto, dopo due stagioni molto diverse. Alla fine sono stato molto contento della scorsa stagione, pur con gli alti e bassi e gli errori che ho commesso. Voglio fare di meglio, abbiamo imparato molte cose nel 2018, ho buone sensazioni e conosco a fondo il team, mi sento pronto per lottare per il titolo. Ho più fiducia rispetto all’anno scorso, sono entusiasta».

Chi non vede l’ora di cominciare è il suo nuovo compagno di squadra, Danilo Petrucci: «Era stato già stupendo a Valencia, la prima volta che sono sceso in pista con una Ducati ufficiale. Non mi sento rilassato ma consapevole sì, so di aver svolto un buon lavoro durante l’inverno. Non vedo l’ora di affrontare i test di Sepang. Posso solo imparare da Andrea, siamo una grande squadra. Insieme possiamo raggiungere i nostri obiettivi, motivando l’un l’altro per raggiungerli. Il mio è quello di essere soddisfatto al termine della stagione. Voglio essere un pilota Ducati per tanti anni». Dall’Igna ha fatto sapere che il team «ha già cominciato a testare qualcosa di nuovo a Jerez e continueremo su questa strada nei test di Sepang dal 6 all’8 febbraio, mentre in Qatar dal 23 al 25 febbraio faremo debuttare la nuova carena, a ridosso del primo GP del 10 marzo. Telaio, elettronica e motore: gli sviluppi riguardano tutte le aree».

  • condividi l'articolo
Sabato 19 Gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento: 22-01-2019 18:20 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti