Daniel Abt esulta dopo ave vinto l'e-Prix di Hong Kong

L'Audi di Abt vince il 2° ePrix di Hong Kong. Mortara con la Venturi in testacoda nei giri finali

di Mattia Eccheli
  • condividi l'articolo

HONG KONG – Venticinque punti per il venticinquesimo compleanno. Daniel Abt ha festeggiato ad Hong Kong anche il suo primo successo in Formula E. La vittoria è stato il “regalo perfetto” confezionatogli da Edoardo Mortara, l'elvetico con passaporto italiano in testa per 43 dei 45 giri. Mortara era passato al comando alla prima tornata dopo l'uscita della sfaety car (la gara è cominciata così) grazie ad una disattenzione del poleman Felix Rosenqvist (Mahindra).

Il pilota della Venturi ha mantenuto con autorevolezza il comando della prova fino a due giri dalla fine, quando anche lui ha perso il controllo dell'auto in una curva spianando la strada al successo di Abt. Il tedesco, e non il brasiliano campione del mondo Lucas di Grassi, riporta la Audi Sport Abt Schaeffler sul gradino più alto del podio. «Non ho parole...», ha dichiarato. «Mortara ha fatto una gara incredibile», ha riconosciuto. «È stata colpa mia – ha ammesso Mortara – ero davanti e volevo anche il giro veloce. E ho sbagliato».

Il debuttante Mortara ha chiuso al terzo posto dietro allo stesso Rosenqvist, auto di una splendida rimonta: era uscito terzo dopo il cambio macchina. Il pilota elvetico in “quota” Mercedes (costruttore che debutta fra due stagione) è quinto nella generale con 21 punti. La casa con la Stella ha in qualche modo “blindato” le relazioni con Venturi, che ha trovato nella società tedesca Hwa, partner di Mercedes, uno nuovo partner.

Le infrazioni della primo ePrix hanno avuto ripercussioni anche sul secondo: la griglia di partenza è stata decisa, almeno in parte, dai commissari. La Jaguar Panasonic è tornata ai piedi del podio grazie allo neozelandese Micth Evans (già quarto in Messico la passata stagione) e non a Nelson Piquet Jr, solo 13°. Jean Eric Vergne (Techeetah) ha mosso di nuovo la classifica con un quinto posto che le proietta in terza posizione nella generale. Sam Bird (Ds Virgin) ha chiuso in sesta posizione, seguito da Oliver Urvey (Nio), da Maro Engel (Venturi), Nicolas Prost (Renault e.Dams) e Alex Lynn (Ds Virgin).

I due campioni del mondo Sébastien Buemi (Renault e.Dams) e di Grassi (Audi Abt) sono ancora senza punti. Il francese è stato protagonista di una buona rimonta (partiva ventesimo), ma si è fermato in undicesima posizione, mentre il brasiliano ha quindicesimo, penalizzato anche da un black-out della monoposto prima del cambio macchina. Nella generale, Abt è al comando con 33 punti (ieri aveva anche guadagnato il punto del giro veloce andato oggi a Rosenqvist). Alle sue spalle Bird (33) e Vergne (31). Fra i team la Ds Virgin guida con 38 tallonata da Mahindra con 37 e da Daniel Abt, che ha conquistato da solo tutti i punti della Audi Sport. Il prossimo ePrix si corre il 13 gennaio a Marrakech, in Marocco.
 

  • condividi l'articolo
Domenica 3 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 16:32 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti