Nella foto, Fernando Alonso

Seconda sessione libera di lavoro al GP del Brasile: Alonso e l'Alpine davanti a tutti

di Massimo Costa
  • condividi l'articolo

Atmosfera strana a Interlagos: è comparso il sole, ma la seconda sessione di prove libere si è svolta ancora in attesa del pronunciamento dei commissari sul doppio caso che ha coinvolto Lewis Hamilton e Max Verstappen dopo le qualifiche. Molta attenzione è rimasta su quel fronte, mentre in pista le squadre hanno lavorato solo in funzione del passo-gara, per la Sprint Qualifying di oggi e ovviamente per il Gran Premio di domani. E davanti a tutti si è piazzato Fernando Alonso.

A poco meno di venti minuti dal termine lo spagnolo ha siglato il miglior tempo di 1'11"238, superando di 864 millesimi Max Verstappen. Il pilota Alpine lo ha ottenuto con gomme soft, ma a titolo di confronto Hamilton in Q3 ha fermato i cronometri in 1'07"934. Tutto un altro lavoro, insomma, di lettura non semplicissima dall'esterno e forse neanche così interessante, visto che le monoposto sono pure in regime di parco chiuso. È uno dei punti deboli dei weekend in versione "Sprint", su cui servirà lavorare per il 2022. Secondo posto per la Red Bull di Verstappen, quinto per la Mercedes di Hamilton. Sulla carta saranno in prima fila al via della corsa sprint di 100 km, ma si aspetta il verdetto degli stewards sulle rispettive indagini: l'aver toccato le vetture (sua e del rivale) in parco chiuso per l'olandese, l'apertura del DRS in qualifica non conforme alle specifiche per l'inglese. Con l'ala usata venerdì sotto sigilli FIA, sulla W12 di Hamilton in questa FP2 è stato montato un altro esemplare.

Tra i due pretendenti al Mondiale hanno chiuso Valtteri Bottas con l'altra Mercedes (la squadra iridata ha girato solo con set usati) ed Esteban Ocon con l'altra Alpine, a conferma di come la scuderia francese abbia avuto un approccio un po' più prestazionale verso questo turno. Sesto Sergio Perez, davanti all'Alfa Romeo del nostro Antonio Giovinazzi e alle Ferrari di Carlos Sainz e Charles Leclerc. Top 10 anche per Kimi Raikkonen, seguito da Lance Stroll e dalle due McLaren, con Daniel Ricciardo più rapido di Lando Norris, che oggi spegne 22 candeline. Ottimo in qualifica, Pierre Gasly ha chiuso 14esimo con l'AlphaTauri: risultati complessi da interpretare, dicevamo, ma il transalpino a 9 minuti dal termine ha segnalato via radio una macchina "inguidabile".

Sabato 13 novembre 2021, libere 2

1 - Fernando Alonso (Alpine Renault) - 1'11"238 - 23 giri
2 - Max Verstappen (Red Bull Honda) - 1'12"102 - 26
3 - Valtteri Bottas (Mercedes) - 1'12"355 - 24
4 - Esteban Ocon (Alpine Renault) - 1'12"407 - 26
5 - Lewis Hamilton (Mercedes) - 1'12"741 - 25
6 - Sergio Perez (Red Bull Honda) - 1'12"903 - 29
7 - Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo Ferrari) - 1'12"997 - 37
8 - Carlos Sainz (Ferrari) - 1'13"078 - 31
9 - Charles Leclerc (Ferrari) - 1'13"099 - 33
10 - Kimi Raikkonen (Alfa Romeo Ferrari) - 1'13"355 - 39
11 - Lance Stroll (Aston Martin Mercedes) - 1'13"426 - 41
12 - Daniel Ricciardo (McLaren Mercedes) - 1'13"448 - 25
13 - Lando Norris (McLaren Mercedes) - 1'13"581 - 23
14 - Pierre Gasly (AlphaTauri Honda) - 1'13"608 - 32
15 - George Russell (Williams Mercedes) - 1'13"615 - 24
16 - Yuki Tsunoda (AlphaTauri Honda) - 1'13"726 - 38
17 - Sebastian Vettel (Aston Martin Mercedes) - 1'13"747 - 42
18 - Nicholas Latifi (Williams Mercedes) - 1'14"025 - 24
19 - Mick Schumacher (Haas Ferrari) - 1'14"066 - 40
20 - Nikita Mazepin (Haas Ferrari) - 1'14"909 - 37

  • condividi l'articolo
Sabato 13 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento: 17-11-2021 09:17 | © RIPRODUZIONE RISERVATA