La Seat El-Born concept a Ginevra

Seat El-Born concept, l'elettrica del futuro della casa di Barcellona sotto i riflettori di Ginevra

di Mattia Eccheli
  • condividi l'articolo

GINEVRA – Il nome, el-Born, non dice tutto, ma molto. È quello di uno storico quartiere di Barcellona, quello nel quale Luis Zafon ha ambientato una parte del suo celebre romanzo “L'ombra del vento”. È una parte della città catalana caratterizzata da strade strette, ma molto frequentate, anche dai turisti. Non a caso, la Seat el-Born è un concept elettrico che nasce per andare incontro alla domanda di una nuova mobilità, quella che non inquina.
 

 

La casa spagnola esibisce al Salone di Ginevra questo inedito prototipo sviluppato sull'architettura elettrica del gruppo Volkswagen, la Meb. È la prima Seat nata per essere a zero emissioni: è stata progettata a Barcellona, ma verrà prodotta a Zwickau, in Germania. Il suo debutto è previsto per il 2020, anno in cui comincerà la grande offensiva elettrica del gruppo per il mercato di massa.

«La concept el-Born rappresenta la massima espressione delle tecnologie e della filosofia di design che ci aiuteranno a vincere le sfide che ci troveremo ad affrontare in futuro”, ha sintetizzato Luca de Meo, numero uno di Seat. La concept spagnola è accreditata di una potenza di 204 cavalli con un'accelerazione da 0 a 100 orari di 7,5 secondi. Le dimensioni non sono state anticipate nel corso della Media Night del gruppo, ma sono compatte. La batteria da 62 kWh è in grado di assicurare un'autonomia di 420 chilometri nel ciclo Wltp. La sola pompa di calore può contribuire ad una riduzione del consumo di energia per il riscaldamento equivalente ad una percorrenza di 60 chilometri. Il rifornimento fino all'80% dell'accumulatore ad alta densità avviene 47 minuti.
 

La Seat a zero emissioni è anche accreditata di un livello 2 di guida autonoma, anche se in Europa non è ancora permesso togliere le mani dal volante. Dal punto di vista estetico, la el-Born presenta soluzioni stilistiche nuove, oltre che generosi cerchi da 20” dal design a turbina che genera «un flusso d’aria positivo che migliora l’aerodinamica e ventila i freni». Il guidatore dispone del cruscotto digitale e di uno schermo capacitivo da 10''.

  • condividi l'articolo
Mercoledì 13 Marzo 2019 - Ultimo aggiornamento: 14-03-2019 13:32 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti