Il Ford Transit ibrido

Ford Transit sempre più ecologico, arriva l'ibrido a 48V

di Mattia Eccheli
  • condividi l'articolo

STOCCOLMA – Quarantotto Volt sembrano pochi, ma abbinati al nuovo e più efficiente motore EcoBlue di Ford possono contribuire a ridurre i consumi di 10 litri di gasolio per ciascun pieno. Considerando che il serbatoio del Transit da 2 tonnellate ne tiene un'ottantina, si tratta di un risparmio significativo. Tra l'altro a prezzi relativamente contenuti, perché la differenza di prezzo è di 750 euro. La nuova unità da 2.0 litri e 185 cavalli mild hybrid è disponibile a partire dai 32.250 euro della variante a trazione posteriore.

Il costruttore lo presenta come il modello «più intelligente, efficiente e “operativo” mai sviluppato per supportare le aziende a lavorare in un ambiente moderno e connesso». Del resto, oltre all'adozione della tecnologia a 48 Volt, l'Ovale Blu ha anche cambiato o aggiornato migliaia di componenti: oltre 4.600 complessivamente. Le spese di gestione, come aveva anticipato nella nostra intervista il numero uno della nuova divisione Veicoli Commerciali Hans Schep, sono fondamentali. «Secondo noi è una questione di Cost of Ownership (costo di proprietà, ndr) – aveva dichiarato il manager olandese - E le assicuro che la soluzione ibrida garantisce risparmi sul rifornimento anche considerando il maggior investimento iniziale». Nella prossima primavera, con l'arrivo della nuova trasmissione automatica a 10 marce, il veicolo commerciale diventa ancora più gradevole da guidare con il selettore dei Drive Modes di serie. L'allestimento top di gamma, il Titanium, garantisce funzioni e tecnologie che vanno ben oltre le dotazioni esclusivamente professionali.

L'unità a gasolio EcoBlue da 185 cavalli e 415 Nm di coppia si somma a quelle già in gamma da 170, 130 e 105. La revisione, assicura Ford, contribuisce ad un incremento dell'efficienza del 7% (ciclo Wltp). Che aumenta ulteriormente con l'ibridizzazione, fino a sfiorare il 15%: questo spiega i potenziali 10 litri in meno per rifornimento a fronte, tra l'altro, di una portata utile cresciuta di 80 chilogrammi grazie ad una serie di interventi mirati per la riduzione del peso tra freni in alluminio, serbatoio, nuovo design dell'asse posteriore e molto altro. La versione con il cambio manuale a 6 rapporti del Transit è accreditata di un consumo pari a 7,6 l/100 km, omologati secondo il nuovo parametro.

Equipaggiato di serie con lo Start&Stop, il generoso Lcv (fino a 1.418 kg di portata) dispone anche del servosterzo elettrico che agevola le manovre di chi sta al volante. Sul contenimento dei consumi incide anche la nuova tecnologia EcoGuide, che debutta così su un veicolo commerciale dell'Ovale Blu. Grazie al Gps ed in base al traffico, il conducente riceve indicazioni su quando rallentare e cambiare marcia per ottimizzare la marcia.


Poiché i maggiori benefici del sistema a 48 Volt si ottengono in città, Ford ha deciso di offrire arricchite funzioni di assistenza al parcheggio che includono la sosta automatizzata, il supporto all'uscita dagli stalli paralleli e l'avviso del transito di altri veicoli durante le manovre di uscita dal posteggio. Sul Transit ci sono però anche altri sistemi che supportano i conducenti che vanno dal monitoraggio dell'angolo cieco al Cruise Control adattativo, dal mantenimento della carreggiata fino al Pre-Collision Assist con rilevamento dei pedoni. Con il modem integrato il mezzo guadagna la connettività e la possibilità di accedere facilmente ai servizi Ford Telematics e Ford Data, che verranno lanciati alla fine del 2019, e la possibilità di sfruttare le potenzialità della nuova App FordPass Pro. Sempre dalla prossima primavera sarà disponibile anche la porta scorrevole laterale elettrica che agevola le operazioni di carico e scarico.

  • condividi l'articolo
Domenica 6 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento: 07-10-2019 17:52 | © RIPRODUZIONE RISERVATA