Fernando Alonso con la nuova Toyota Supra svelata a Detroit

Toyota svela a Detroit la nuova Supra, Alonso tiene a battesimo l'attesissima sportiva

  • condividi l'articolo

DETROIT - Toyota ha riservato per l’edizione 2019 del North American International Auto Show (NAIAS) l’importante debutto delle nuova generazione del modello sportivo Supra un nome che ha fatto la storia sportiva del brand giapponese e che arriverà nei mercati mondiali al termine dell’estate. Caratterizzata dalla denominazione GR (Gazoo Racing) la berlinetta sportiva di Toyota - che è alla sua quinta serie - è il primo prodotto globale di Toyota Gazoo Racing, il braccio sportivo del Gruppo e partner decisivo, assieme a Bmw, per la realizzazione di questo inedito modello ad alte prestazioni.
 

 

Disegnata secondo la filosofia “Condensed Extreme” che punta a coniugare potenza e agilità con la cifra stilistica che ha fatto la storia sportiva del brand Toyota, GR Supra è una due posti d’intonazione decisamente dinamica, senza compromessi che ne avrebbero limitato il divertimento di guida. A questo scopo Toyota ha optato, nello sviluppo coordinato con Bmw, per un’architettura che prevede il motore anteriore 6 cilindri in linea e la trazione posteriore, con le tipiche prerogative di questo schema che sono esaltate dal connubio tra passo più corto, ampie carreggiate, pesi ridotti, baricentro ribassato e scocca ad elevata rigidità. GR Supra è spinta da un 6 cilindri in linea di 3,0 litri, con sovralimentazione twin scroll turbo, che erogare 340 Cv e una coppia massima di 500 Nm. La trasmissione è automatica a 8 rapporti, messa a punto per assicurare un’accelerazione potente e lineare con elevati livelli di coppia disponibili a qualsiasi regime.

Il pilota può gestire il cambio direttamente dalle palette sul volante sfruttando le modalità di guida Normal oppure Sport. È prevista anche una funzione Launch Control che permette di incrementare l’accelerazione e la trazione nelle partenze da fermo, per scattare da 0 a 100 km/h in soli 4,3 secondi. GR Supra è anche dotata di differenziale autobloccante e controllo della stabilità dotato di una speciale funzione track. Sselezionandola, il pilota può ridurre l’intervento del sistema per ottenere il massimo controllo delle performance. Il design di nuova Supra è stato ottimizzato per ottenere il massimo in termini di resistenza aerodinamica, deportanza e il miglior bilanciamento fronte/retro possibile. Ne è un esempio, la struttura del tetto: non è soltanto un’eredità della gloriosa storia sportiva di Toyota, ma aiuta anche a ridurre il coefficiente di penetrazione diminuendo il volume delle componenti all’anteriore senza sacrificare lo spazio per la testa degli occupanti.

All’interno spiccano soluzioni corsaiole e un layout immaginato per consentire al pilota di concentrarsi esclusivamente sulla guida: la plancia è bassa, sottile e orizzontale per massimizzare la visuale e aiutare chi guida con comandi tutti a portata di mano. La forma dell’abitacolo confluisce verso il basso per assicurare, con le imbottiture laterali per le ginocchia su portiere e lati della console centrale, gli effetti di confort anche in momenti di elevata dinamicità, come insegnato dall’esperienza motorsport del team Toyota Gazoo Racing. Prodotta a Graz, in Austria, nella stessa linea di montaggio della Magna che realizza la Bmw Z4, la Toyota GR Supra sarà disponibile in Italia nell’unico allestimento top di gamma Premium con un listino che parte da 67.900. Nel 2019 le GR Supra destinate ai mercati europei sono state fissate in 900 unità. A queste si aggiungerà una serie speciale, denominata GR Supra A90 Edition, che verrà proposta in soli 90 esemplari numerati.

  • condividi l'articolo
Martedì 15 Gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento: 16-01-2019 21:53 | © RIPRODUZIONE RISERVATA