La Toyota TS050 numero 8

Toyota ancora in testa alla nona ora, ma la numero 8 ha gravi problemi

di Nicola Desiderio
  • condividi l'articolo

LE MANS - Toyota ancora in testa alla nona ora della 24 Ore di Le Mans, ma arrivano anche per i giapponesi i primi guai. La numero 8 infatti di Buemi-Davidson-Nakajima ha avuto un principio di incendio all’avantreno poco dopo essere rientrata ai box. La vettura è ancora ai box da oltre un’ora e probabilmente i tecnici giapponesi stanno intervenendo sul motogeneratore anteriore, ovvero il motore elettrico che in rilascio invece provvede a recuperare la maggior parte dell’energia. Continua invece la marcia trionfale della numero 7 che ha oltre un minuto di vantaggio sulla Porsche numero 1 mentre l’altra è a 19 giri riducendo di fatto a 3 le vetture che possono ancora lottare per la vittoria, con la TS050 numero 9 che viaggia a 2 giri di distacco, anche lei con una sosta più lunga del solito per un problema.

Aston Martin fortissime tra le GTE-Pro. Tra le LMP2 sono ancora le Oreca a dominare e in particolare le Vaillante Rebellion numero 31 di Prost-Canal-Senna e la 13 di Beche-Hansson-Piquet seguite dalla vettura numero 38 del Team Jackie Chan DC Racing di Tung-Laurent-Jarvis. Nella GTE-Pro invece grande rimonta dell’Aston Martin numero 95 di Thim-Sorensen-Stanaway che, dopo la foratura che l’aveva costretta a lasciare la testa, si è riportata al quarto posto a 26 secondi dalla testa dove c’è la sorella numero 95 di Adam-Serra-Turner, seguita a 20 secondi dalla prima delle Ford GT, la 67 di Priaulx-Tincknell-Derani, e dalla Porsche 911 numero 92 di Christensen-Estre-Werner. Le altre Ford GT sono quinta (la 68 vittoriosa lo scorso anno di Muller-Hand-Kanaan), nona (la 66 di Mucke-Pla-Johnson) e decima (la 69 di Briscoe-Westbrook-Dixon) mentre la prima Ferrari 488 GTE, la numero 51 di Calado-Pier Guidi-Di Grassi), è al sesto posto.

Dominio Ferrari nella GTE-Am. Spettacolare e per fortuna senza conseguenze l’incidente alla Corvette numero 64 di Antonio Garcia che è andata fuori alla prima delle curve Porsche danneggiando la sua C7.R in modo probabilmente irreparabile. Quanto alla GTE-Am, è la Ferrari del team JMW Motorsport di Smith-Stevens-Vanthoor a comandare, seguita dall’altra rossa della Scuderia Corsa di Mac Neil-Sweelder-Bell mentre al terzo posto continua la grande corsa della Porsche 911 del team Proton Dempsey, letteralmente trascinato da Matteo Cairoli insieme ai compagni di squadra, i tedeschi Ried e Dienst. La notte della Loira potrebbe portare altre sorprese.
 

 

  • condividi l'articolo
Domenica 18 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 26-06-2017 11:17 | © RIPRODUZIONE RISERVATA